Recensioni IndIavolate

Exception (Mike)

Un’eccezione è qualcosa che esce talmente dagli schemi da farci voltare la testa, alzare lo sguardo, uscire per un momento dalla quotidianità per avere quell’istante di contemplazione estatica che poi ci permette di riguardare a tutto il resto con occhi nuovi. E’ una rarità, una rarità che per il suo potenziale eversivo è estremamente preziosa. Perché non finisca cancellata dal grigiore dev’essere però non solo osservata ma coltivata con il tempo e con l’amore.
Questo è stato fatto con “Exception”, primo album di Mike (Michele di Tommaso) uscito per Areasonica Records nel 2017, proprio perché ci si è resi conto di come in esso l’unione del rock e della black music con la dolcezza e la profondità del soul, del blues e dell’R&B potessero produrre un’eccezione unica se interpretata dalla voce di questo ragazzo venuto da Tivoli, un’eccezione che proprio di quelle che fa voltare la testa e provare momenti di emozione intensa a chi ascolta.
Ogni aspetto così è stato curato con minuziosa attenzione per far emergere il talento di Mike: l’album è infatti formato soltanto da cinque brani per potersi concentrare sulla qualità; sia dei testi, scritti da Simone Ranieri , sia degli arrangiamenti, fatti fa Ezio Natale. L’attenzione dedicata a “Exception” però è solo l’ultimo passo di una cura, che è amore, che è iniziata molto tempo fa, verso quella che è la vera eccezione, ovvero Mike stesso.
Nato da madre eritrea e padre italiano, Mike infatti è stato appassionato e ha intrapreso lo studio del canto fin dalla tenera età, frequentando tre diverse scuole di musica – Musica Incontro, Saint Louis e Sonus Factory – e militando in vari cori gospel. E’ grazie a queste esperienze che è arrivato ad abbracciare lo stile della black music ed è riuscito raggiungere traguardi come le finali del Festival Estivo 2017 – trasmesso anche in diretta Sky . Sempre grazie a queste esperienze è cresciuto artisticamente ed emotivamente fino ad arrivare all’età di 30 anni ad avvertire l’esigenza di concretizzare la sua passione in un progetto, l’album appunto, che gli permettesse finalmente di affacciarsi al panorama musicale odierno con maturità.
“Exception”inizia con So patient, canzone in cui la voce potente di Mike esprime un’egualmente forte carica emotiva nel raccontare la difficoltà che spesso si incontra nel capire l’altro e lo sforzo mentale che si compie nel cercare di mantenere i rapporti con le persone che si hanno intorno, sempre in equilibrio precario. Dal ritmo sostenuto e vario, il brano si arricchisce anche grazie ad una parte rap che dona alla canzone ulteriore dinamicità.
Segue My exception, che partendo lentamente, diventa incalzante, cantando di come nella società odierna la necessità di trovare punti di riferimento può portare a distorsioni della realtà, vere e proprie ossessioni da cui non si riesce a uscire, come dal ritmo della canzone, che entra subito in testa.
Con Tell me, poiché si parla della luce che si sente quando si incontra inaspettatamente una nuova persona nel proprio cammino, le sonorità diventano più dolci e cullanti, divenendo però leggermente lamentose nella ripetizione del ritornello.
Seguono infine Falling Dice e Tight: se la prima regge il suo equilibrio su continue variazioni di ritmo, tonalità e registro, l’ultima è invece un canto lento e struggente sulla paura nell’abbandonarsi a un qualcosa di ignoto, paura che si elimina solo sostituendo all’incertezza la certezza costruita dentro di sé.
A tale certezza e sicurezza Mike sembra senza dubbio essere arrivato, in un’intervista ha infatti dichiarato che il momento determinante per la realizzazione di “exception” è stato quello in cui ha incontrato e ha dovuto affrontare se stesso, in modo sincero, schietto e vero. L’album è sicuramente un assaggio del felice risultato che questo incontro ha portato, una promessa che siamo curiosi di vedere realizzata pienamente nel futuro.
.

A cura di Calcabrina

CONTATTACI

Inviaci un'email! La tua richiesta sarà evasa il prima possibile, entro e non oltre una settimana lavorativa.

Sending

L'Indiavolato è un supplemento editoriale de La Suburbana Magazine - Aut. Trib. Bologna n. 7793 del 17.09.2007 © 2018 L'Indiavolato. All rights reserved. www.indiavolato.it

Log in with your credentials

Forgot your details?